fbpx

Perché i pianeti hanno colori diversi?

Perché i pianeti hanno colori diversi

Ora più che mai stiamo vedendo immagini straordinarie dei nostri pianeti vicini. Possiamo vedere un caleidoscopio di colori che attraversa il nostro sistema solare. Ma perché i pianeti hanno colori diversi? Tutto dipende da cosa sono fatti e da come le loro atmosfere interagiscono con la luce del sole.

Credito immagine: NASA/JPL

Pianeti Interni

I pianeti interni sono i pianeti che si trovano tra la cintura degli asteroidi e il Sole. Questi pianeti sono costituiti da materiale roccioso e talvolta hanno un'atmosfera gassosa. 

mercurio

Mercurio assomiglia molto alla nostra Luna. È roccioso e ricoperto da uno spesso strato di polvere, che gli conferisce un aspetto grigio scuro. Mentre a occhio nudo sembra tutto di un colore, gli astronomi possono sovrapporre le immagini in diverse bande di colori artificiali per evidenziare le caratteristiche chiave della superficie di Mercurio, conferendogli un aspetto alieno.

Credito immagine: (sinistra) MESSENGER Space Craft. (a destra) NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution di Washington

Venus

Venere ha un'atmosfera densa composta da nubi di anidride carbonica e acido solforico. Questo conferisce a Venere un aspetto giallastro. 

Venere

Credito immagine: ARTUR PLAWGO / BIBLIOTECA FOTOGRAFICA SCIENTIFICA tramite Getty Images

Terra

La Terra ha tre colori principali se vista dallo spazio. Il blu è il colore dominante della Terra; questo viene dagli oceani e dalla composizione della nostra atmosfera. Verdi e marroni provengono dalla terra e dal fogliame in superficie. Il bianco è molto comunemente visto dal ghiaccio ai poli nord e sud e dalle nuvole. A differenza di Venere, le nostre nuvole sono bianche perché composte da goccioline d'acqua. 

Guarda anche
La guida definitiva per principianti all'astronomia e alla fotografia astronomica
terra

Credito immagine: Apollo 17 Equipaggio

marzo

Il colore rosso di Marte è così prominente che sembra persino rosso arancio ad occhio nudo. Ma cosa gli conferisce questo colore forte? Molte rocce su Marte sono fatte di ferro, quando queste rocce vengono esposte all'atmosfera si ossidano, o in altre parole arrugginiscono. Proprio come una vecchia macchina si arrugginisce quando viene lasciata alle intemperie. Nelle immagini più recenti siamo in grado di vedere che Marte ha calotte di ghiaccio bianche sui suoi poli, proprio come la Terra. 

marzo

Credito immagine: NASA

Pianeti esterni

I pianeti esterni sono al di fuori della cintura degli asteroidi. Questi pianeti sono costituiti interamente da gas.

Giove

Giove è uno dei giganti gassosi e potrebbe essere uno dei pianeti dall'aspetto più spettacolare. La sua atmosfera esterna è composta principalmente da idrogeno ed elio con piccole quantità di altri elementi. Le nuvole di questi elementi hanno diverse sfumature di bianco, arancione, marrone e rosso. Queste nuvole possono essere viste in fasce causate dai venti che ruotano attorno al pianeta a velocità diverse, con tempeste rotonde punteggiate dappertutto. La caratteristica più riconoscibile di Giove, la sua macchia rossa gigante è in realtà una grande tempesta, più grande della Terra. Mentre abbiamo visto questa macchia rossa per tutto il tempo che osserviamo Giove, la macchia si sta restringendo. Mentre molte cose potrebbero cambiare e influenzare la crescita di questa tempesta, se continua il suo percorso di riduzione potrebbe scomparire nei prossimi 20 anni secondo i ricercatori del JPL della NASA in California. 

Giove

Credito immagine: NASA, ESA, A. Simon (Goddard Space Flight Center) e MH Wong (Università della California, Berkeley) e il team OPAL.

Guarda anche
Recensione definitiva dei migliori binocoli per l'astronomia nel 2022

Saturno

Saturno è più riconoscibile per i suoi magnifici anelli. È anche uno dei giganti gassosi e la sua atmosfera è composta principalmente da idrogeno ed elio. Il suo colore giallastro-brunastro deriva da oligoelementi di ammoniaca, fosfina, vapore acqueo e idrocarburi nella sua atmosfera. 

Saturno

Credito immagine: NASA/JPL-Caltech/Istituto di scienze spaziali

Urano

Urano ha un colore blu verdastro dovuto al gas metano mescolato con la sua atmosfera, che è principalmente idrogeno ed elio. Sebbene non sia così prominente come quello di Saturno, anche Urano ha degli anelli. 

Urano

Credito immagine: Lawrence Sromovsky, University of Wisconsin-Madison/WW Keck Observatory

Nettuno

L'atmosfera di Nettuno ha una composizione molto simile all'atmosfera di Urano. Anch'esso è principalmente idrogeno ed elio con un po' di metano, risultando anche in un colore molto simile. 

Nettuno

Credito immagine: NASA/JPL

Moons

Se il trucco unico di ogni pianeta determina il suo colore, si può dire lo stesso per le lune dei pianeti? Certamente! Non solo le lune, ma anche gli asteroidi, le comete e tutto ciò che vediamo ha il suo colore determinato da ciò di cui è fatto e da come la luce interagisce con esso. 

Molte lune sono fatte di materiale roccioso e appaiono grigie come la nostra Luna. La nostra Luna può apparire di un bianco brillante in una notte limpida perché è così vicina al Sole e riflettendoci una luce brillante, alleggerendo il suo aspetto, ma in realtà è di un colore grigiastro. 

La Luna di Giove Europa è piuttosto interessante da guardare. La sua superficie è di ghiaccio quasi puro, quindi la maggior parte appare bianca o bluastra. Inoltre, sulla sua superficie sono presenti strisce rossastre composte da componenti non ghiacciati. Queste variazioni di colore sono associate alle differenze nelle caratteristiche geologiche in un'area. Gli astronomi ritengono che queste crepe e creste sulla superficie di Europa siano causate dalla massiccia attrazione gravitazionale di Giove. 

Guarda anche
Mercurio: il pianeta più veloce
luna di giove

Credito immagine: NASA/JPL-Caltech/SETI Institute

Un'altra delle lune di Giove ha una superficie molto interessante. La superficie di Io è ricoperta da più di 100 vulcani attivi, di cui almeno sei sempre in eruzione. Questa costante attività vulcanica fa sì che la sua superficie cambi continuamente. Infatti, la sua intera superficie è ricoperta di lava ogni poche migliaia di anni. 

Giove luna io

Credito immagine: NASA/JPL/Università dell'Arizona

Anche il Callisto di Giove mostra segni di un passato violento. Ha numerosi segni e crateri, cicatrici delle sue collisioni con oggetti nello spazio per tutta la sua vita. Callisto è l'oggetto più fortemente craterizzato nel nostro sistema solare. Gli astronomi ritengono che i diversi colori sulla superficie di Callisto siano dovuti al ghiaccio e all'erosione del ghiaccio. 

Giove Callisto

Credito immagine: NASA/JPL/DLR

esopianeti

Gli esopianeti sono pianeti che si trovano al di fuori del nostro sistema solare. Poiché il colore di un pianeta o di una luna dipende dalla composizione dell'oggetto, è ragionevole ipotizzare che gli esopianeti possano avere un numero qualsiasi di colori. Nel 2013 gli astronomi hanno determinato per la prima volta il colore di un esopianeta. Planet HD 189733b è di un blu intenso. Anche se non abbiamo ancora immagini reali di questo pianeta, di seguito è riportato un rendering artistico di come potrebbe apparire questo pianeta. 

esopianeti

Credito immagine: NASA/ESA

Riferimenti

https://www.space.com/39764-jupiter-great-red-spot-could-disappear.html
https://www.space.com/jupiter-moon-europa-atmosphere-water-vapor
https://www.theatlantic.com/technology/archive/2013/07/for-the-first-time-astronomers-have-determined-the-color-of-an-exoplanet/277710/
https://solarsystem.nasa.gov/planets/neptune/overview/
https://solarsystem.nasa.gov/planets/uranus/overview/
https://solarsystem.nasa.gov/news/814/scientists-finally-know-what-time-it-is-on-saturn/
https://cosmosmagazine.com/space/astronomy/whats-happening-to-jupiters-great-red-spot/
https://www.jpl.nasa.gov/edu/learn/video/mars-in-a-minute-is-mars-really-red/#:~:text=Well%2C%20a%20lot%20of%20rocks,the%20martian%20sky%20look%20pink.
https://www.space.com/44-venus-second-planet-from-the-sun-brightest-planet-in-solar-system.html
https://www.spacecentre.nz/resources/faq/solar-system/earth/colour.html#:~:text=Short%20answer%3A%20Mostly%20blue%2C%20with,blue%20light%20from%20the%20atmosphere.
https://www.nasa.gov/audience/forstudents/k-4/stories/nasa-knows/what-are-clouds-k4.html
https://astronomy.com/news/2012/03/data-from-messenger-spacecraft-reveals-new-insights-on-planet-mercury
https://solarsystem.nasa.gov/resources/771/colors-of-the-innermost-planet-view-1/
https://astronomy.com/magazine/weirdest-objects/2015/05/34-jupiters-moon-io
https://www.treehugger.com/spectacular-moons-in-our-solar-system-4869170
https://coolcosmos.ipac.caltech.edu/ask/203-Why-do-the-planets-have-different-colors-#:~:text=Planets%20have%20the%20colors%20that,igneous%20silicate%20rocks%20and%20dust.

La condivisione è la cura!

Cassie Hatcher

Cassie Hatcher

Cassie apprende da sempre con la passione di comunicare la scienza di alto livello in una questione di conversazione. Ha conseguito una laurea e un master in fisica e ha scritto due tesi di astronomia, una delle quali è stata pubblicata. Ha conseguito uno stage presso il Goddard Space Flight Center della NASA nel 2016 e ha avuto la possibilità di vedere il James Webb Space Telescope mentre veniva costruito.

Post correlati

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Scorrere fino a Top